Il problema degli anziani che vivono soli in casa è sempre più sentito, in Italia e nel mondo, via via che l'età media della popolazione cresce; l’introduzione di sistemi domotici di ausilio può abbattere notevolmente i costi economici e sociali legati agli anziani autosufficienti nelle proprie abitazioni. A tale scopo, Newlife ha introdotto il sistema brevettato FALLSENSE, che è dotato di funzioni utili sia al monitoraggio non invasivo, sia al primo soccorso.

    FALLSENSE è attualmente in fase avanzata di produzione e fa parte di un progetto pilota finanziato dalla comunità montana "Valle del Liri", nel quale sarà coinvolto anche il distretto sanitario locale.

    FALLSENSE 2

     

    L’unità consente di rilevare cadute, urti e conseguente immobilità prolungata, allo scopo di poter trasmettere automaticamente un messaggio di allarme (SMS e/o email) via internet mediante un modulo radio interno, in modo che si possa prestare soccorso nel minor tempo possibile. Il sistema consente di stabilire se il soggetto si trova in una condizione di immobilità prolungata, conseguente il trauma, indice di uno stato di incoscienza.

    Obiettivo fondamentale è monitorare i soggetti senza violare la loro privacy; per questo motivo, il sistema non effettua né riprese video, né registrazioni audio ambientali. L’allarme viene trasmesso ad una centrale di sorveglianza costituita da un insieme di PC connessi ad internet e dotati di un applicativo appositamente sviluppato da Newlife.

    Possono essere misurate anche deviazioni dal comportamento motorio standard dei soggetti e, in più, il sistema può essere adattato allo specifico soggetto.

     

    Il sistema registra in maniera inalterabile le prescrizioni dei medici curanti, il loro nome e codice identificativo, insieme con le caratteristiche e/o patologie del soggetto; al medico viene fornito un semplice applicativo per PC che consente, in maniera completamente intuitiva, di registrare di volta in volta le prescrizioni sull’unità del particolare paziente, tramite connessione ad un doppio cloud (per ridondanza). Le informazioni possono essere visualizzate sul display dell’unità durante il primo soccorso, mediante la semplice pressione di un tasto, permettendo di individuare rapidamente le cure appropriate da prestare.

    Sia il cloud che i canali di trasmissione sono criptati (crittografia su disco a 1344 bit effettuata mediante Drivecrypt per i cloud, crittazione AES a 256 bit per il canale di trasmissione); inoltre, ogni unità è codificata per funzionare soltanto con il proprio access point, in modo da garantire la massima sicurezza.

     

    FALLSENSE 2 misure

     

    L’unità ha le dimensioni più piccole (4,3 x 4,6 x 2,0 cm) tra quelle dei dispositivi sul mercato dotati di wireless a lungo raggio. Questo ne consente l’utilizzo sia a tracolla che al polso (mediante apposita custodia a velcro). L'unità non necessita di uno smartphone per funzionare, perchè si connette direttamente all'access point domestico da noi fornito (LoRa). Il sistema LoRa ha una portata molto superiore a quella del comune wifi domestico e tale da assicurare una ricezione ottimale, senza bisogno di ripetitori di segnale, nella grande maggioranza dei casi.

     

    FALLSENSE 2 2

     

    Sono presenti due pulsanti per le varie funzioni e per la trasmissione di una richiesta di aiuto diretta da parte del soggetto. Detti pulsanti sono "annegati" nel contenitore e disposti ai lati in modo da non potersi azionare in seguito ad urto del dispositivo; sono di dimensioni relativamente grandi rispetto al dispositivo e dotati di trama superficiale in rilievo, in modo da poter essere rapidamente individuati. La richiesta d’aiuto richiede la pressione dei due pulsanti contemporaneamente, per almeno 2 secondi.

     FALLSENSE caratt1

     

     

     

    FALLSENSE 2 back2

     

     

    Le prescrizioni possono essere inserite solo dal medico curante tramite il nostro doppio cloud criptato: il medico utilizza una app per PC fornita da NEWLIFE e un codice personale, per interagire (anche a distanza) con le unità FALLSENSE associate ai suoi pazienti.

     

     FALLSENSE 2 6

     

    I dati del medico curante sono riportati al termine della prescrizione; è possibile anche visualizzare il codice e l’indirizzo del medico stesso. Questo assicura la correttezza delle informazioni riportate, soprattutto quando queste dovranno essere utilizzate dai paramedici in sede di primo soccorso.

     

     

     

    L'unità è dotata di un sensore di temperatura ambientale che consente di generare un allarme in caso in cui la temperatura ambiente rilevata si trovi al di fuori di certi valori estremi prestabiliti (rischio congelamento / colpo di calore). L’avviso compare ad intervalli regolari, in modo da non ostacolare la visualizzazione di altre schermate e viene anche emesso un tono specifico dall’altoparlante interno.

     

    FALLSENSE 2 77

     

     

     

    Il sistema è dotato di un calendario, visivo e sonoro, che ricorda all'utente di prendere le medicine alle scadenze orarie predeterminate e che, in futuro, potrà operare in tandem con dispositivi distributori di pillole per uso domestico.

     

    FALLSENSE 298

     

     

     

    L’unità è più piccola, più leggera e più facile da usare rispetto ad uno smartphone; non è soggetta a blocchi di sistema, dato che non contiene apps o complessi sistemi operativi, ma soltanto un singolo software di gestione.

    Inoltre, dato il bassissimo consumo di corrente e grazie all’adozione di un innovativo sistema radio a lungo raggio (fino a 2 km in linea d’aria) basato sul protocollo LoRa, progettato per l’Internet of Things, la batteria ricaricabile ha una durata molto grande (è stimata, in media, un’ora di ricarica ogni 7gg).

    Il sistema radio viene acceso automaticamente solo quando è necessario, in modo da aumentare la durata della batteria e diminuire l'inquinamento elettromagnetico.

    La base di ricarica è auto allineante e consente sempre un contatto sicuro e stabile.

     

     

    Il sistema permette di risparmiare sui costi di una badante a tempo pieno (sempre nel caso di utenti comunque autosufficienti) e, allo stesso tempo, tutela la privacy della persona monitorata, evitando l’uso di telecamere e di microfoni e permettendo alla persona stessa di poter continuare a fruire della propria abitazione in totale riservatezza.

     

    E' possibile integrare il sistema in una rete informativa per la gestione della sicurezza (se esistente) estesa a livello di una particolare struttura sanitaria, a livello condominiale e/o di quartiere (vedi sistema GASNET, sviluppato da NEWLIFE). E’ inoltre allo studio un’integrazione con i social networks più diffusi.

     

     

    Il sistema è costituito dalle seguenti parti:

    1) unità FALLSENSE;

    2) software Windows di inserimento prescrizioni per medico;

    3) software Windows per centrale operativa;

    4) base di ricarica;

    5) access point LoRa

     

    N.B.: Il sistema richiede una connessione Internet (si consiglia l’adozione di un modem con doppia connessione a internet, ADSL e rete cellulare GSM).

     

     

     

    brevetto per modello d’utilità n° 278298  Stefano Rossi – Newlife  (tutti i diritti riservati)

     

     

    © 2017 Newlife srls

    I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi . Utilizzando i nostri servizi , l'utente accetta di utilizzare i cookie Maggiori informazioni